News VERDI
Patrimonio della natura

Alberi monumentali, la storia tra le fronde

Forse Napoleone si riparò sotto la loro ombra, o San Francesco predicò agli uccellini poggiati su quei rami... Certo è che gli alberi monumentali di storie ne hanno da raccontare.

Creature viventi secolari sopravvissute a calamità, guerre e piogge acide, hanno attraversato la storia per giungere fino a noi carichi di rami, foglie e memoria.

Questi patriarchi della natura sono cresciuti per lo più in luoghi protetti che li ha salvati dal pericolo dell'abbattimento, quali complessi religiosi, giardini privati o boschi difficili da raggiungere.

Nel 2008 la Forestale ha redatto un catalogo senza precedenti: quello degli Alberi di notevole interesse. Ebbene, tra i circa12

miliardi di alberi d'Italia, ne spiccano 22.000, tra cui 2.000 sono esemplari di "grande" interesse e, fra di essi, 150 hanno un eccezionale "valore storico e monumentale".

Scopo principale del censimento, oltre quello scientifico, era di far conoscere un importante patrimonio naturalistico e culturale e sensibilizzare le istituzioni sulla necessità di tutelarlo.

Per la legge infatti il Patrimonio Culturale nazionale è costituito da Beni culturali e da Beni paesaggistici. Gli alberi monumentali, in quanto Beni Paesaggistici a tutti gli effetti, fanno parte del patrimonio culturale nazionale. Monumenti della Natura finalmente preziosi come i capolavori dell’Uomo.

Per una mappa degli alberi monumentali su tutto il territorio nazionale: www.corpoforestale.it


Leggi le altre news...




home | chi siamo | newsletter | news | contatti | credits | privacy              Ciavattini © | All right reserved | Tutti i diritti riservati | reserved                 seguici su facebookfacebook