News VERDI
La Camelia che viene dall'Oriente

Il fiore della bellezza perfetta

Appartenente alla famiglia delle Theacee, la Camelia è importata dall'Oriente ma è ormai diffusa in tutta Europa. Pianta elegante e regale, ha fiori grandi e decorativi, chiamati dai giapponesi "tsubaki", cioè albero dalle lucenti foglie. Deve il suo nome a G. J. Camel che la introdusse in Europa nel 1700, ma per la sua diffusione bisogna ringraziare lo scrittore Dumas ed il suo romanzo, La signora delle Camelie, che contribuì a circondare tale pianta di un’aurea di nobiltà ed eleganza. La Camelia ama la luce, ma non i raggi diretti del sole, mal sopporta il vento ed è nemica delle gelate notturne. Se piantata
in piena terra, è bene proteggere l’apparato radicale con una buona pacciamatura, composta di foglie secche e segatura. Se invece si sceglie il vaso, la Camelia può restare tranquillamente all’aperto da maggio ad ottobre, per poi essere riparata nel periodo più freddo dell’anno. Acqua abbondante durante la fioritura (sempre evitando i ristagni) e più diradata nella stagione fredda. Di fondamentale importanza è anche la concimazione con materiale stallatico o con sangue secco di bue (farina di sangue). Infine il rinvaso, che deve essere effettuato frequentemente nei primi anni di vita, servendosi di contenitori via via più grandi, per favorire lo sviluppo della pianta.
Leggi le altre news...




home | chi siamo | newsletter | news | contatti | credits | privacy              Ciavattini © | All right reserved | Tutti i diritti riservati | reserved                 seguici su facebookfacebook