News VERDI
Simbolo delle feste

Il vischio, dai celtici l'eternità

Ha dei rametti verdi-giallini e le bacche morbide e gonfie color bianco cenere. Gli innamorati si scambiano un bacio portafortuna sotto le sue foglie allo scoccare del nuovo anno. È il Vischio, un tradizionale simbolo natalizio che nel linguaggio dei fiori ha un significato beneaugurante.
Il nome botanico è Viscumalbum e cresce sui rami di molti alberi, quali salici, pioppi, querce e conifere dai quali trae la linfa grezza per il nutrimento, poiché non ha radici a terra.
Nel periodo natalizio si usa per confezionare
centrotavola, portacandele o ghirlandine da appendere alle pareti di casa, per garantire un anno di fortuna. Un'usanza, questa, tramandata fino a noi dalle popolazioni celtiche che la consideravano una pianta venuta dal cielo e come tale simbolo di eternità, vittoria ed immortalità. Per questo i Druidi raccoglievano il vischio migliore nei rovi e nelle querce sacre il sesto giorno della nuova lunazione con un falcetto d'oro. Con il vischio così raccolto preparavano pozioni capaci di guarire la sterilità ed altri mali.

 

Leggi le altre news...




home | chi siamo | newsletter | news | contatti | credits | privacy              Ciavattini © | All right reserved | Tutti i diritti riservati | reserved                 seguici su facebookfacebook